Cronaca Italia

Ancona, curano l’otite del figlio con farmaci omeopatici: bimbo è in coma

Ancona, curano l'otite del figlio con farmaci omeopatici: bimbo è in coma

Ancona, curano l’otite del figlio con farmaci omeopatici: bimbo è in coma

ANCONA – Un bambino di sette anni è in coma all’ospedale Salesi di Ancona: i sui genitori avrebbero tentato di curare un’otite con metodi omeopatici, ma l’infezione si sarebbe aggravata mettendo a repentaglio la vita del piccolo.

Il bimbo, 7 anni, figlio di italiani, è stato trasportato ieri, mercoledì 24 maggio, all’ospedale Salesi dopo le prime cure somministrate ad Urbino.

Come riporta Il Resto del Carlino, il bambino è arrivato con febbre altissima. Stando a quanto riferito dal padre e dalla madre, da due settimane soffriva di otite, malattia erroneamente trattata con prodotti omeopatici. L’infezione si è diffusa giorno dopo giorno arrivando fino al cervello, circostanza che ha determinato un netto peggioramento delle condizioni del piccolo. Ricoverato a Urbino, è stato sottoposto a una tac che ha rivelato come il pus si fosse esteso fino a lambire le pareti cerebrali. I medici hanno quindi optato per un trasferimento d’urgenza al Salesi, dove il malato è stato operato per ridurre l’ascesso e sottoposto a una cura a base di antibiotici.

Il bimbo adesso lotta tra la vita e la morte. Molto probabilmente proprio la decisione dei genitori di somministrargli prodotti omeopatici, del tutto inefficaci, potrebbe essere stata la causa di un importante peggioramento di una patologia che invece andava curata seguendo scrupolosamente le indicazioni di un medico.

Dopo l’intervento chirurgico sarà necessario attendere fino a domani per capire l’evoluzione della situazione. Il bambino è ricoverato nel reparto di rianimazione ed è in prognosi riservata.

 

To Top