Blitz quotidiano
powered by aruba

Andrea Casagrande, 22 anni, si appoggia ad un albero per una foto ma precipita e muore

FIORANO CANAVESE (TORINO) – Per fare una foto nei boschi si appoggia ad un albero, ma il ramo cede e lui finisce in una scarpata e muore sul colpo. Ha perso la vita così, a 22 anni, Andrea Casagrande, cuoco di Fiorano Canavese, in provincia di Torino. 

La mattina di domenica 2 ottobre era andato con un amico e due amiche a cercare funghi nei boschi di Ingria, in località Mombianco, riferisce Davide Petrizzelli su Torino Today. Ad un certo punto si è appoggiato al ramo di un albero per scattare una foto, ma il ramo ha ceduto e lui è precipitato in un dirupo per oltre 80 metri, finendo sulle rocce sottostanti e morendo sul colpo. Gli amici che erano con Andrea hanno subito chiamato i soccorsi. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco e il soccorso alpino per recuperare il corpo. Sul posto sono arrivati anche i sanitari del 118, che però hanno solo potuto constatare il decesso.

Scrive Davide Petrizzelli su Torino Today:

Casagrande lascia i genitori e due sorelle, una maggiore e una minore. Aveva studiano all’istituto alberghiero di Cavaglià e da qualche anno lavorava come cuoco nella zona. Giocava a rugby ed era un appassionato di moto da enduro: aveva una Ktm.

Domenica pomeriggio gli amici di Andrea si sono radunati a Ronco Canavese, dove è stato trasportato il corpo prima del trasferimento nelle camere mortuarie dell’ospedale di Curogné.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'