Blitz quotidiano
powered by aruba

Andrea Pavoni morto in incidente: la sua moto contro un furgone

RECANATI (MACERATA) – Moto contro furgone: muore un giovane di 34 anni. Si chiamava Andrea Pavoni e viveva a Porto Recanati (Macerata). Nella prima serata di mercoledì 17 agosto, intorno alle 19:30, stava viaggiando in sella alla sua moto sulla autostrada A14 in direzione Nord quando si è scontrato con un furgone che lo precedeva.

E’ stato subito soccorso e intubato, e poi trasportato in elisoccorso all’ospedale regionale di Torrette. Ma è morto poco dopo il ricovero.

Pavoni era molto conosciuto sia a Recanati, dove era nato, sia a Porto Recanati, dove aveva corso nel locale Palio difendendo i colori del Quartiere Europa.

Racconta di lui il quotidiano Il Resto del Carlino: 

 

 

Il trentaquattrenne era laureato all’Università Politecnica delle Marche in Economia e Commercio dopo aver conseguito la maturità al Liceo Classico Giacomo Leopardi di Recanati. Aveva anche provato ad avviare un’attività come ristoratore a Porto Recanati che non è andata, però, a buon fine e ultimamente lavorava come operaio in una ditta del luogo.

Sotto choc le comunità di Recanati e Porto Recanati. La notizia ha fatto velocemente il giro delle città creando notevole scalpore. A Recanati, la sera, era solito incontrarsi con i suoi tanti amici. Nell’incidente si sono stati anche altri feriti per i quali sono intervenute le ambulanze del 118 da Civitanova e la Croce Verde ma le loro condizioni non sarebbero gravi. Si sono naturalmente registrati notevoli disagi per il traffico, che è rimasto bloccato per permettere di portare i soccorsi e di effettuare i rilievi del caso da parte della polizia autostradale di Porto San Giorgio.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'