Cronaca Italia

Anguillara Veneta, Natalina Clemente cade nel fiume fangoso e muore annegata

Anguillara Veneta, Natalina Clemente cade nel fiume fangoso e muore annegata

Anguillara Veneta, Natalina Clemente cade nel fiume fangoso e muore annegata

ANGUILLARA VENETA (PADOVA) – Per gettare le sterpaglie del giardino nel fiume ci scivola dentro, ma non riesce a risalire la riva fangosa e muore annegata. Natalina Clemente aveva 76 anni, pensionata e vedova, era una donna energica e piena di vita.

Nella sua villetta bifamiliare di Anguillara Veneta (Padova) condivisa con la nuora, vedova anche lei, e il suo compagno, si occupava della cura del giardino e dell’orto. Così anche sabato scorso, 12 maggio, ha tagliato l’erba in giardino e poi si è avvicinata al fiume Gorzone per gettarvi dentro le sterpaglie, come faceva sempre. Questa volta, però, è scivolata in acqua.

A causa del fango, che rendeva viscida la sponda, non è riuscita a tornare ad uscire dall’acqua, ed è morta annegata. L’hanno trovata proprio la nuora e il compagno: galleggiava ancora nel fiume, incastrata da un ramo.

La coppia ha chiamato i soccorsi, e anche loro hanno faticato non poco per riportare a terra il corpo ormai esanime di Natalina.

 

“Abbiamo visto che ieri (sabato, ndr), sotto sera, Natalina aveva caricato come al solito la carriola dopo aver tagliato il prato e poi si era diretta verso l’argine, ha raccontato la nuora della donna al Gazzettino. Non ci abbiamo fatto troppo caso perché era una cosa normale, lo faceva sempre. Questa mattina, però, abbiamo visto la carriola sull’argine, siamo scesi a chiamarla ma non c’era nessuno in casa e ci siamo preoccupati”.

Poco dopo, la scoperta del corpo, nel fiume. Gli investigatori sono certi che Natalina sia morta per una caduta accidentale dentro al fiume.

 

 

To Top