Blitz quotidiano
powered by aruba

Aniello di Napoli, pregiudicato, ucciso a Miano

NAPOLI – Un pregiudicato napoletano di 46 anni, Aniello Di Napoli, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco poco prima delle 22:30 di mercoledì 27 aprile a Napoli, nella zona di Miano. L’uomo era a bordo di un’auto in via Ianfolla, all’altezza del civico 393, quando è stato colpito.

Soccorso, Di Napoli è stato portato all’ospedale Cardarelli dove è deceduto poco dopo. Allo stesso ospedale sono arrivati familiari e conoscenti. Di Napoli era conosciuto dalle forze dell’ordine per precedenti reati legati alla droga e alla ricettazione. 

La notizia è riferita sul Mattino, quotidiano campano, da Nico Falco, che scrive:

Killer in azione nella zona di Miano: in via Janfolla è stato ucciso Aniello Di Napoli, 46 anni. L’agguato poco prima delle 22,30, all’altezza del civico 393 di via Janfolla mentre era nella sua automobile. La vittima è stata trasportata al pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli, dove è però giunto cadavere. Sull’accaduto indaga la Polizia di Stato. Di Napoli era conosciuto dalle forze dell’ordine per denunce penali legate a reati reati legati alla droga e alla ricettazione.

Ancora non è stata chiarita la dinamica dell’uccisione dell’uomo: gli investigatori della squadra mobile non hanno infatti a disposizione alcuna testimonianza: considerata la zona e l’orario appare difficile che qualcuno abbia assistito al raid omicida.

Non è il primo omicidio che colpisce la famiglia Di Napoli. Il 9 dicembre dell’anno scorso, infatti, in via Miano, a Piscinola, fu ucciso Vincenzo Di Napoli, 25 anni, figlio di Aniello. Con l’uccisione di Aniello Di Napoli salgono a 14 gli omicidi di camorra nella prima metà del 2016, il quarto delitto di aprile.


PER SAPERNE DI PIU'