Cronaca Italia

Antonella Lettieri, Chi l’ha visto: “Trovato un portachiavi sotto il suo corpo”

Antonella Lettieri

Antonella Lettieri

CROTONE – Un portachiavi con il simbolo di un’associazione di caccia è stato trovato dai carabinieri sotto il corpo di Antonella Lettieri, la 42enne di Cirò Marina uccisa nella sua casa la sera dell’8 marzo. A renderlo pubblico è stata la trasmissione Chi l’ha visto. 

“Al portachiavi – si legge in un post pubblicato sul sito della trasmissione – è attaccata un’unica chiave, che apre il portone principale dell’abitazione di Antonella. Secondo gli inquirenti il portachiavi, che non è stato riconosciuto dai parenti e dagli amici della vittima, apparterrebbe a Salvatore Fuscaldo, il 50enne accusato dell’ omicidio della donna che, sul parabrezza della propria Alfa 156, ha un adesivo con la stessa effige”.

Antonella Lettieri lavorava come commessa in un negozio di Cirò Marina. A trovarla in una pozza di sangue, la mattina del nove marzo, è stato il cognato.  La sorella non l’aveva vista arrivare al negozio e Antonella non le rispondeva al telefono. Così aveva chiesto al marito di andare a casa di Antonella. Dalle indagini è emerso che l’aggressione è avvenuta quando la donna era appena rincasata dopo il lavoro, verso le ore 20 di mercoledì 8 marzo.

Il Ris ha perquisito la loro abitazione, prelevato indumenti e campioni del Dna. Dai quali, evidentemente, sono giunti riscontri che hanno indotto gli  inquirenti a sottoporre a fermo per omicidio pluriaggravato il vicino di casa, Salvatore Fuscaldo, bracciante agricolo di 50 anni.

To Top