Blitz quotidiano
powered by aruba

Antonio Maria Ricci, ex segretario Pd Pavia, arrestato: molestie su minore

PAVIA- E’ stato arrestato nella mattinata di giovedì 6 luglio Antonio Maria Ricci, medico pediatra del Policlinico San Matteo di Pavia, con l’accusa di una presunta molestia su un paziente minore. Lo conferma la stessa struttura ospedaliera, che spiega come “in relazione alle gravissime accuse che hanno portato all’arresto, il Policlinico ha provveduto all’immediata sospensione cautelare dal servizio del medico e all’avvio della contestuale procedura disciplinare nei suoi confronti”.

E’ stato fino al 2013 segretario cittadino del Pd a Pavia, partito a cui non sarebbe più iscritto, Antonio Maria Ricci, il pediatra del San Matteo arrestato per a. Dal 2014 è presidente dell’Asp Santa Margherita, l’azienda di servizi alla persona della Provincia di Pavia.

“Il quadro che emerge da quanto è contestato dai giudici della Procura di Pavia – si legge nella nota del San Matteo – è di grave rilevanza criminosa e accerta un comportamento odioso, ancor più spregevole perché coinvolge, come vittima, una minore in condizione di fragilità”. Il Policlinico, aggiungono i suoi responsabili, “si farà certamente parte attiva per salvaguardare la sua immagine e onorabilità, il pregio e le eccellenze umane oltre che professionali che ne fanno parte. Si adopererà, però, se le gravissime accuse saranno confermate, per far sì che gli organi di giustizia comminino il massimo delle pene verso chi ha commesso l’odioso reato, in sede penale, civile e risarcitoria”. La Presidenza e il Consiglio di Amministrazione del San Matteo, nonché la sua Direzione Strategica e tutta la comunità ospedaliera “sono particolarmente vicine alla ragazza vittima di quanto appurato dalla magistratura e alla sua famiglia, essendo pienamente disponibile a fornire qualsiasi tipo di supporto, inclusi quelli di tipo medico e psicologico”. La struttura, infine, riafferma “tutta la determinazione a procedere, se i fatti saranno confermati, nel modo più risoluto nei confronti di chi si è macchiato di tale , garantendo tutto il necessario sostegno alla Procura della Repubblica e costituendosi, altresì, nel caso di rinvio a giudizio, quale parte civile”


TAG: ,