Blitz quotidiano
powered by aruba

Anziana invalida dopo avvelenamento da ostriche: risarcimento da 400mila euro

PADOVA – Anziana invalida dopo avvelenamento da ostriche: risarcimento da 400mila euro. Una sentenza da record, che potrebbe fare la storia, quella che ha stabilito il risarcimento ad un’anziana donna di Abano Terme, in provincia di Padova, rimasta invalida dopo una grave intossicazione alimentare. Nel 2009, infatti, la donna era andata a mangiare in un ristorante sui Colli Euganei con la famiglia, che qui vi aveva consumato un pasto a base di ostriche. Tutti rimasero intossicati e furono ricoverati in ospedale, quasi tutti per dissenteria.

Ma all’anziana andò peggio, dal momento che riportò lesioni permanenti. Dopo sette anni, la donna avrà diritto ad un maxi risarcimento da 460.303,39 euro, poiché la giustizia ha stabilito che le ostriche non avevano alcun certificato di provenienza ed erano avanzate dalla cena del giorno prima. Il legale della famiglia dell’anziana, Claudio Calvello, si è detto decisamente soddisfatto a Il Mattino di Padova: “La giurisprudenza, finora, in casi analoghi aveva sempre respinto le richieste di risarcimento”.

“Sono molto soddisfatto per l’esito della causa che è stata estremamente impegnativa sotto il profilo professionale, visto che risulta tra i pochissimi casi trattati dalla giurisprudenza che in analoghi precedenti aveva addirittura respinto le richieste di risarcimento delle vittime”, spiega ancora il legale difensore della signora, Claudio Calvello.