Blitz quotidiano
powered by aruba

Anziano palpeggia bimba: la nonna lo riempie di botte

ROVIGO – Quando ha visto il vicino di casa che importunava la sua nipotina, di appena 6 anni, non ci ha visto più. Così una nonna iper-protettiva di Castelmassa, in provincia di Rovigo, si è scagliata contro l’uomo, ultrasettantenne, e lo ha riempito di botte.

La scena si svolge in Estate: era il 2014 e la bimba stava giocando spensierata insieme agli altri bimbi del palazzo nella piscina gonfiabile che ogni anno viene montata nel cortile condominiale.

Ad un certo punto la bambina è rimasta sola in acqua e l’anziano ne ha approfittato per allungare le mani, invitandola a reciproci toccamenti. Riporta il Gazzettino:

Dopo averla aiutata ad uscire dalla piscina, avrebbe iniziato a toccarla. Scatenando la reazione furibonda della nonna e l’affacciarsi degli altri vicini richiamati dalle grida, nonché l’immediato arrivo dei carabinieri. Le indagini scaturite in seguito a questa vicenda avrebbero appurato che non si sarebbe trattato di un fatto isolato: sarebbero infatti emersi quattro diversi episodi di palpeggiamenti, così che l’anziano è finito a processo con l’accusa di violenza su minore di 14 anni. Questa mattina, davanti al collegio presieduto dal giudice Carlo Negr sono sfilati come testimoni la mamma e la nonna della piccola, nonché un vicino di casa che era presente quel giorno d’estate del 2014.