Cronaca Italia

Loredana Busonero, la comandante polizia municipale Monte Argentario spara al figlio e si toglie la vita

Loredana Busonero, la comandante polizia municipale Monte Argentario spara al figlio e si toglie la vita

Loredana Busonero (foto Facebook)

PORTO SANTO STEFANO (GROSSETO) – La comandante della polizia municipale di Monte Argentario, Loredana Busonero, ha sparato al figlio Francesco Visconti di 17 anni e poi si è tolta la vita.

Il ragazzo è stato colpito da un colpo in testa mentre stava dormendo ed è morto. La tragedia è avvenuta la mattina di oggi, giovedì 27 luglio, a Porto Santo Stefano in provincia di Grosseto.

La Busonero, 55 anni, fino a ieri aveva prestato regolarmente servizio al Comune. L’arma usata per uccidere il ragazzo e poi suicidarsi era quella di ordinanza.

L’omicidio-suicidio è avvenuto in via del Sole, sulla strada panoramica di Porto Santo Stefano, dove la donna abitava con il figlio, dopo che il marito, l’avvocato marco Visconti, ex sindaco di Monte Argentario, è morto da qualche anno. Allo stato, i carabinieri non sanno dare una spiegazione al tragico gesto della donna. Al momento gli inquirenti parlano di un possibile “raptus di follia”.

A sentire gli spari e dare l’allarme, poco prima delle 8, sono stati i vicini di casa. Il ragazzo avrebbe compiuto 18 anni il prossimo 2 agosto. I carabinieri hanno posto sotto sequestro anche l’ufficio della donna al comando di polizia municipale. Sul posto, dopo l’allarme, sono arrivati gli operatori del 118 con un’ambulanza. Per il ragazzo era stato richiesto anche l’intervento dell’elisoccorso Pegaso, ma sono poi risultati vani i tentativi di rianimazione. Francesco Visconti frequentava con profitto il liceo scientifico.

To Top