Blitz quotidiano
powered by aruba

Armando Bisarello spara a figlio Igor per difendere la moglie

QUARTESOLO – Un uomo di 84 anni, ha tentato di uccidere il figlio di 39 sparandogli quattro colpi di pistola a Torri di Quartesolo (Vicenza). Solo un colpo lo avrebbe raggiunto ferendolo alla spalla. All’origine del dramma una tesa situazione familiare. Da quanto scrive l’Ansa l’anziano avrebbe reagito in difesa della moglie aggredita dal figlio. Il 39enne è stato sottoposto a intervento chirurgico e resta ricoverato in prognosi riservata. Sul posto i carabinieri, anche con gli specialisti della scientifica.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Vicenza il dramma familiare si è consumato attorno alle 4, nella camera da letto della casa dei genitori, in via IV Novembre 6, una zona residenziale di Torri. Il padre, Armando Bisarello, pensionato, incensurato, ha fatto fuoco con la sua pistola regolarmente detenuta, che teneva nascosta sotto il materasso, colpendo il figlio Igor. Il tutto sotto gli occhi della moglie, Maria Marangoni, 79enne, poco prima aggredita dal figlio per motivi ancora da chiarire. L’arma in seguito è stata successivamente rinvenuta e sequestrata dai militari.

Ora il pensionato, arrestato all’interno della sua abitazione, si trova ai domiciliari con l’accusa di tentato omicidio. Nella villetta sono al lavoro per le indagini anche gli uomini della Scientifica, che stanno ricostruendo nei dettagli quanto avvenuto nella villetta e le fasi successive. Pare infatti che il ferito si sia presentato da solo al pronto soccorso dell’ospedale di Vicenza (ma non è escluso che qualcuno possa averlo accompagnato in auto sino all’ingresso) dove è stato immediatamente medicato e poi operato d’urgenza per l’estrazione del proiettile. Al momento il 39enne è in osservazione ma non sarebbe in pericolo di vita.