Blitz quotidiano
powered by aruba

Aron Petre annuncia suicidio su Facebook: trovato cadavere

Lunedì il giovane ha annunciato il suicidio pubblicando un video su Facebook: “Voglio farla finita, addio”

BRESCIA – Aron Petre, 27enne romeno, si era licenziato dall’azienda per la quel lavorava, poi ha postato su Facebook un video attraverso il quale annunciava di volersi uccidere e con il quale chiedeva scusa per il suo gesto. Il ragazzo ha così fatto perdere le sue tracce e l’hanno trovato morto in fondo al lago di Iseo, nel Bresciano. Il giovane, 27 anni, di Cologne (Brescia), si è lanciato nelle acque del Sebino e il suo corpo è stato recuperato a sette metri di profondità a Mulino di Parzanica, sulla sponda bergamasca del lago d’Iseo.

Il corpo è stato recuperato poco dopo le 14 del 16 febbraio dai sommozzatori di Montisola.

Brescia Today spiega:

Lunedì il giovane ha annunciato il suicidio pubblicando un video su Facebook: “Voglio farla finita, addio”. La sua auto, una Fiat Punto, è stata trovata nel pomeriggio a Tavernola, sulle sponde del lago d’Iseo. L’allarme è stato fatto scattare dal fratello, il primo a vedere il tragico ‘post’. Pare che il ragazzo abbia problemi economici, ma non tali da spiegare un simile gesto, forse covato da tempo. “Hai solo una vita e una possibilità, non sprecarla ti prego”: questo il commento di un’amica bresciana dopo una foto pubblicata, sempre su Facebook, solamente tre giorni prima del video.

L’Eco di Bergamo:

Nell’auto, intestata proprio al 30enne, non c’era nessuno. Alcuni volontari della Protezione civile hanno collaborato alle ricerche avviate dai carabinieri bresciani e da quelli di Tavernola, anche con l’ausilio di alcune imbarcazioni che hanno setacciato lo specchio di lago antistante la zona in cui è stata ritrovata l’auto del rumeno. Impiegati anche un gruppo di sub di Montisola che alle 14.10 hanno individuato, in località, il corpo del giovane a 7 metri di profondità.