Blitz quotidiano
powered by aruba

Arrestato per molestie studentessa, bidello muore per malore

PISTOIA – E’ morto venerdì sera, poco dopo le 21, a causa di un attacco cardiaco, il bidello di 55 anni arrestato nella tarda mattinata del 6 maggio dalla squadra mobile di Pistoia su ordine del gip Alessandro Buzzegoli e condotto agli arresti domiciliari con l’accusa di aver molestato una studentessa 16enne nell’istituto pistoiese nel quale lavorava. La notizia è immediatamente finita sulle pagine locali de La Nazione.

Ieri sera, mentre si trovava nella sua casa, dove viveva con i genitori, l’uomo si è sentito male. Sul posto è arrivata un’automedica e i sanitari hanno tentato a lungo di rianimare il 55enne ma non c’è stato nulla da fare. Il decesso è stato dichiarato intorno alle 21. L’accusa contestata al bidello era “violenza ai danni di minore commessa all’interno di un istituto di istruzione o di formazione frequentato dalla persona offesa”.

Le indagini, che hanno preso spunto dalla segnalazione del genitore della ragazza e da quella della preside dell’istituto pistoiese, sono state effettuate dalla sezione reati contro la persona, in danno dei minori e reati sessuali della squadra mobile sotto la direzione del pm Claudio Curreli. .