Blitz quotidiano
powered by aruba

Arzachena, vigile licenziato: 1 anno di assenze su 5

SASSARI – Ha passato lontano dal lavoro l’equivalente di un anno tra il 2010 e il 2015. Per questo il vicecomandante dei vigili urbani di Arzachena Gianluigi Sias è stato licenziato dal Comune. Lui si dice sereno e annuncia ricorso in appello. La vicenda la sintetizza La Nuova Sardegna:

In pratica, secondo i calcoli dell’ufficio provvedimenti disciplinari dell’amministrazione, il capitano Gianluigi Sias, 55 anni, 32 dei quali trascorsi in divisa, dal 2010 al 2015 avrebbe collezionato una quantità tale di assenze da configurare una latitanza dal lavoro di circa un anno. Tradotto: dodici mensilità di stipendio percepito, ma senza guadagnarselo sulla sua scrivania.

Il badge dell’ufficiale della polizia locale è stato passato al setaccio, e le strisciate sarebbero risultate insufficienti rispetto alle ore previste da contratto. È stata soprattutto la nuova dirigente dell’ufficio personale a rendersi conto dell’anomalia e a voler andare a fondo. E i numeri parrebbero impietosi, perché il capitano si troverebbe a giustificare quasi 3mila ore nelle quali risulterebbe in servizio, ma evanescente nella sede di lavoro. L’amministrazione, prima di arrivare a un epilogo così drastico, pare abbia fatto una serie di accertamenti tecnici sulla funzionalità del badge. E la tessera parrebbe perfettamente funzionante. Il diretto interessato, da parte sua, sembra sereno. Dice di aver sempre svolto il suo mestiere e si è rivolto all’avvocato Cinzia Tirozzi per ricorrere contro il licenziamento.


TAG: