Blitz quotidiano
powered by aruba

Asia Argento madrina Roma Pride: “Sono gay anche io”

ROMA – Asia Argento è la madrina del Roma Pride e sabato 11 giugno salirà sul carro che sfilerà per le strade della Capitale per la parata del Gay Pride 2016. L’attrice e figlia di Dario Argento ha sempre sostenuto i diritti per le coppie omosessuali e ha attaccato la legge sulle unioni civili appena approvata, perché “piena di cavilli” e sottolineando che “il mondo Lgtb  merita di più“.

Il Coordinamento Roma Pride ha invitato Asia Argento e le ha chiesto di fare da madrina alla parata, dichiarando in una nota:

“Siamo certe e certi che il suo apporto e il suo impegno civile per la parità dei diritti diano un importante valore aggiunto alla manifestazione contribuendo a far passare il messaggio centrale che un Paese civile e democratico non può più tollerare discriminazioni e negazioni e deve procedere sulla strada della piena uguaglianza e libertà per tutte e tutti”.

Nel messaggio inviato agli organizzatori dall’attrice per accettare l’invito e prestare il suo volto alla causa Lgtb si legge:

“Per me non esiste la parola diversità. Siamo tutti gay. Anche io sono gay. La legge appena approvata sui diritti civilinon è nulla ed è piena di cavilli. E’ un piccolo passo. Il mondo lgtb merita di più. A me i contentini non sono mai piaciuti. Bisogna pretendere e ottenere molto di più”.

(Foto da Facebook)

Immagine 1 di 3
  • Asia Argento madrina Roma Pride: "Sono gay anche io"
Immagine 1 di 3