Blitz quotidiano
powered by aruba

Assalto portavalori su A14, è caccia a banda in fuga

TERAMO – Non c’è traccia della banda di rapinatori, almeno una decina, che ieri sera hanno assaltato un portavalori della Fitist-Mondialpol lungo l’autostrada A14 nei pressi di Mosciano.

Il tratto stradale compreso tra i caselli di Giulianova-Teramo e Val Vibrata, in entrambe le direzioni, è stato riaperto soltanto alle 4 della scorsa notte e sulla carreggiata nord su una sola corsia, dopo oltre 6 ore di interruzione, con deviazione sulla parallela statale Adriatica.

Le tre guardie giurate soccorse dal personale del 118, due in stato di choc e il terzo con ferite leggere all’addome sono state dimesse dall’ospedale di Giulianova nel corso della notte, con una decina di giorni di prognosi ciascuna. In mattinata gli uomini della squadra mobile della questura di Teramo, diretti dal vicequestore aggiunto Gennaro Capasso, assieme a quelli della scientifica, hanno effettuato un altro sopralluogo sul luogo dell’assalto, per raccogliere ulteriori elementi che nell’oscurità della notte trascorsa potrebbero essere sfuggiti all’analisi.