Cronaca Italia

Asti, cibo avariato al pranzo di nozze: 30 intossicati e un invitato morto

Asti, cibo avariato al pranzo di nozze: 30 intossicati e un invitato morto

Asti, cibo avariato al pranzo di nozze: 30 intossicati e un invitato morto

ASTI – Hanno ingerito del cibo avariato e così la festa di nozze del 10 settembre nella provincia di Asti si è trasformata in un una tragedia. Trenta persone sono state ricoverate per intossicazione alimentare e uno degli invintati, un uomo di 70 anni, è morto nella notte tra 12 e 13 settembre mentre era ricoverato all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino. La Procura di Asti ha aperto un’indagine sull’accaduto per stabilire se ci sia una correlazione tra la morte dell’anziano invitato e l’intossicazione alimentare.

Quella che doveva essere una festa di nozze nel ristorante Locanda delle antiche sere, in località Maretto nella provincia di Asti, ha assunto i contorni di una tragedia. Proprio durante il banchetto infatti gli invitati hanno iniziato ad accusare dei malori per una intossicazione alimentare, forse per del pesce avariato.

In trenta sono stati ricoverati in ospedale, ma tra di loro c’era anche un uomo di 70 anni che non ce l’ha fatta ed è morto dopo due giorni di ricovero e altri 18 invitati invece sono ancora ricoverati in diversi ospedali di Torino per i sintomi. Alcuni di loro sarebbero gravi e intanto la Procura indaga su quanto accaduto e i carabinieri del Nas di Alessandria hanno sequestrato il cibo nel ristorante per trovare la possibile causa di questa intossicazione.

Intanto la sposa ha sottolineato che sono circa 100 le persone che hanno avvertito un malore e che la vittima era lo zio dello sposo. La donna, Valentina, si è rivolta ad un avvocato ed è pronta a ricorrere alle vie legali:

“Era lo zio di mio marito. Sono stati un centinaio gli invitati che si sono sentiti male – racconta la donna -. Alcuni sono stati ricoverati in ospedale, altri si sono rivolti al medico curante che ha prescritto loro numerosi esami”.

I carabinieri del Nas, su disposizione della Procura di Asti, hanno sequestrato il ristorante astigiano del banchetto nuziale al termine del quale si è sentito male un centinaio di invitati, uno dei quali è poi morto in ospedale, forse a causa di una intossicazione alimentare. Sequestrati anche i piani di cottura e di lavoro e alcuni scarti del pranzo nuziale. Accertamenti sono stati effettuati anche su cuochi e camerieri del locale.

Sono stati effettuati, in particolare, tamponi e prelievi di diversi cibi, che saranno analizzati per capire qualche alimento possa aver provocato l’intossicazione. I titolari del ristorante, al confine con la provincia di Torino, si sono mostrati collaborativi e decisi a scoprire che cosa sia accaduto.

To Top