Cronaca Italia

Asti, donna marocchina ammazzata a coltellate in casa. Il marito confessa

asti-donna-uccisa-marito

Asti, donna marocchina ammazzata a coltellate in casa. Si cerca il marito

ASTI – Una donna di 42 anni di origini marocchine, Saadia Hamoudi, è stata ammazzata a coltellate nella sua casa ad Asti, al secondo piano di una palazzina di via Montebruno. Ad ucciderla, dopo un litigio, sarebbe stato il marito, un connazionale di 46 anni che lavora come operaio e che, dopo una prima fuga, si è costituito, confessando il delitto.

L’uomo, noto con il nome di El Ghabaoui, ha raccontato di aver ammazzato la moglie al culmine di un litigio, di essersi quindi cambiato gli abiti e allontanato da casa. I carabinieri, che lo hanno fermato, indagano ora sui motivi del gesto. L’uomo non aveva precedenti e viveva da anni in Italia. La coppia era in Italia da dieci anni e si era sposata ad Asti.

 

Lui operaio, lei casalinga e badante a ore, erano conosciuti dai vicini di casa coi quali andavano d’accordo. Vicini che hanno raccontato di aver sentito qualche lite violenta l’estate scorsa. L’ultimo litigio nella notte quando l’uomo, con un coltello da cucina, ha trafitto la moglie al torace e all’addome. Due fendenti letali dati sul balcone di casa, al secondo piano dello stabile.

 

To Top