Blitz quotidiano
powered by aruba

Atac, Micaela Quintavalle in permesso malattia va in tv a parlare di finti malati

ROMA – Micaela Quintavalle va in tv per parlare dei “finti malati” di Atac, e lo fa con… il permesso per malattia. La Quintavalle è un’autista a capo del sindacato “Cambiamenti”, simpatizzante del M5S e della giunta di Virginia Raggi.

Domenica pomeriggio è stata protagonista di un acceso dibattito a “L’Arena”, il programma di Rai Uno condotto da Massimo Giletti. Durante la puntata, sui dipendenti della municipalizzata romana che si dichiaravano “inidonei fisicamente” per evitare di guidare i bus, ma poi improvvisamente guariti dopo una vista medica, la sindacalista ha spiegato: i finti malati “vanno stra-licenziati”. Ma difendeva anche i colleghi: “C’è tanta gente onesta che viene discreditata”.

Ma, come scrive Lorenzo De Cicco per Il Messaggero, pare proprio che la Quintavalle, per parlare in tv dei finti malati, abbia utilizzato un permesso malattia:

A spulciare i fogli presenze di Atac viene fuori che la stessa attivista pro M5S ieri era assente dal lavoro per malattia. Da diversi giorni. Lei stessa sul suo profilo Facebook aveva spiegato, qualche giorno fa: “Venite a dirmi che sono una lavativa se per un post-operatorio per qualche giorno non verrò a guidare!”. In tv invece ci è andata con piacere.