Blitz quotidiano
powered by aruba

Audi gialla, imitano la fuga ma hanno una Peugeot 206 e…

Audi gialla, tre malviventi hanno tentato la fuga dai carabinieri ma avevano una Peugeot 206 e non sono andati lontano

TREVISO – Audi gialla, imitano la fuga ma hanno una Peugeot 206 e…Fuggono dalla polizia, “bruciano” semafori, fanno rotonde contromano, ma alla fine 3 malviventi vengono presi. E’ successo vicino Treviso, un inseguimento raccontato dal Gazzettino.

Un’inseguimento adrenalinico sabato sera per i Carabinieri di Montebelluna: sette gazzelle dei militari si sono messe alle calcagna di tre malviventi a bordo di una Peugeot 207 nella zona tra Vidor, Sernaglia della Battaglia, Colfosco e Pieve di Soligo. Uno stile di guida folle, quello dei tre a bordo della Peugeot, che poteva davvero ricordare i criminali dell’Audi gialla. Ma ieri sera i banditi non hanno avuto altrettanta fortuna: dopo la corsa con semafori “bruciati” e rotonde contromano, la vettura si è schiantata a Pieve di Soligo, poco distante dal supermercato Bennet: a quel punto è scattata la caccia all’uomo: due malviventi sono stati ammanettati subito, un terzo ha tentato la fuga nei campi ma è stato inseguito e preso dalla gazzella.

Intanto il mistero della Audi gialla si infittisce, perché uno dei ricercati, un albanese di 32 anni, si è presentato alla Questura di Torino dicendo di non essere stato lui alla guida della Audi gialla e di non sapere come mai le foto di lui e dei suoi amici, che si trovano in Albania, siano state associate sui social network al caso dell’Audi gialla.

Diverse finora le segnalazioni nel Nord-Est: almeno quattro, scrive il Corriere della Alpi, e una conferma dalle videocamere di sorveglianza. In particolare giovedì 21 gennaio l’auto è stata vista a Longarone: anche qui si immetteva in una strada contromano e a gran velocità, ha raccontato un testimone. L’ultima segnalazione risale a sabato sera quando, intorno alle 22, l’Audi gialla sarebbe stata vista lungo la Triestina nella zona di San Donà, ma gli investigatori pensano che i malviventi abbiano abbandonato l’auto. Intanto, però, la caccia continua sia sulle strade sia sui social. Sono ormai sempre più numerosi i gruppi di cittadini o semplici curiosi che postano articoli e commenti sulla ricerca della auto gialla. Tra questi, ‘Audi gialla’ (oltre 7 mila membri), ‘Audighost68′ (1300 iscritti), ‘Caccia all’Audi gialla’.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'