Blitz quotidiano
powered by aruba

Audi gialla in fuga, terrore in Veneto: ha uomini armati

Un'Audi gialla sta terrorizzando il Veneto: contromano sul Passante di Mestre, provocando la morte di una donna. E ha fatto una sparatoria con la Polizia.

VENEZIA – Un’Audi gialla sta terrorizzando il Veneto e tutto il Nord-Est: si tratta di un’auto con uomini armati a bordo. Andava contromano sul Passante di Mestre, poi è stata coinvolta in una sparatoria con le forze dell’ordine, infine ha provocato la morte di una donna, Elena Alexadrova Belova, che ha tentato una disperata manovra per evitare lo scontro frontale.

Racconta Pier Paolo Garofalo sul Piccolo:

Li hanno intercettati sul Carso, vicino a Prosecco; con la loro “pantera” si sono subito messi all’inseguimento di quella Audi sportiva di colore giallo segnalata dai colleghi ma invano.

I malviventi a bordo non si sono arresi, anzi hanno premuto sull’acceleratore dando vita a un carosello sulle stradine dell’altipiano. Non si sono arresi neppure dopo i colpi esplosi in aria a scopo intimidatorio, anzi: forti della potenza della loro auto e con grande abilità di guida hanno “seminato” l’auto di servizio.

I banditi si sono poi dileguati, non si sa se verso la Slovenia o tornando sui loro passi, verso il Veneto, evitando ancora una volta la fitta rete di pattuglie e posti di blocco allestita da tutte le forze dell’ordine sul territorio provinciale, daMuggia a Duino Aurisina e oltre.

È questo il film “andato in onda” ieri, alle 18 circa, sull’Altipiano ma la “sceneggiatura” era iniziata molto prima e piuttosto lontano; ad Abano Terme, anzi no, all’aeroporto di Milano Malpensa.

Il Gazzettino aggiunge altri dettagli e pubblica la mappa degli spostamenti dell’Audi:

L’Audi Rs4 gialla con targa svizzera (Canton Ticino), un bolide da 560 cavalli, con dei pericolosi banditi armati a bordo, è stata rubata il 26 dicembre del 2015 all’aeroporto di Malpensa (Mi). In Veneto è stata avvistata per la prima volta ad Abano, dopo un furto tentato in un’abitazione e la sparatoria con i carabinieri e da quel giorno e caccia aperta. I banditi: secondo i primi riscontri a bordo dell’auto ci sarebbero tre criminali serbo/albanesi.

Giovedì, intorno alle 16 è stata avvistata a Padova Est ed è stata diffusa l’allarme dai carabinieri. Alle 17 l’auto viene vista a San Stino di Livenza. Alle 17.30 viene intercettata a Redipuglia con direzione Trieste. Alle 18 sfugge a Prosecco (Ts), sull’altipiano carsico ed anche in questo caso c’è una nuova sparatoria con la polizia ma i banditi riescono a dileguarsi Alle 19.30 viene vista all’uscita di San Donà di Piave.

Alle 22 è la polizia di Jesolo che intercetta l’Audi R6 al casello di Noventa: inizia la folle fuga in autostrada ma l’auto che viaggia a 260 km/h riesce a seminare la volante.

L’auto viene registrata alle 22.30 in uscita al casello di Montebello Vicentino. Le forze dell’ordine l’avvistano nuovamente a Cittadella (Pd) in direzione Castelfranco Veneto (Tv). Poco dopo l’1 di questa notte è di nuovo in A4 con direzione Venezia. Ad un certo punto fa inversione a U sul Passante e all’1.30 provoca l’incidente mortale. Altra segnalazione è di questa notte a Padova alle 2.30 a Padova Est. L’ultimo avvistamento alle 3 in corso Argentina a Padova con direzione sud.

Immagine 1 di 9
  • Audi gialla in fuga, terrore in Veneto: ha uomini armati10
Immagine 1 di 9

TAG: , ,

PER SAPERNE DI PIU'