Blitz quotidiano
powered by aruba

Audi gialla, svolta nelle indagini: ricercato albanese

ROMA – Svolta nelle indagini sulla banda dell’Audi Rs4 gialla, l’auto che a gennaio scorso ha seminato il panico in tutto il nord-est. Gli investigatori  del Nucleo operativo dei carabinieri di Venezia avrebbero individuato almeno uno dei tre stranieri che si trovavano a bordo dell’auto sfuggita a svariati fermi di blocco. Le persone a bordo hanno compiuto nella zona diverse rapine: ora i carabinieri hanno identificato un albanese tra i 25 e i 30 anni che, come scrive il Gazzettino sarebbe vicino ad alcune batterie di ladri attive in centro Italia.

Sembra inoltre che a  breve verrà emesso un provvedimento di custodia cautelare nei suoi confronti.

Durante la caccia all’Audi gialla con targa svizzera ci sono state diverse segnalazioni. Come spiegato già nel gennaio scorso da Giordano Biserni, presidente dell’Asaps, l’associazione amici polizia stradale, i tre a bordo, se verranno rintracciati non subiranno grandi conseguenze. Perché quando li prenderanno, denunciava a Repubblica il presidente dell’Asaps, sarà difficile dimostrare che erano loro alla guida di quella Audi gialla durante quei giorni. L’auto ha compiuto fra l’altro un’ inversione di marcia proseguita con una fuga in contromano sul passante di Mestre verso la A4, in direzione Milano, costata la vita ad una donna alla guida di un’auto.

Immagine 1 di 12
  • audi_gialla
  • Audi gialla: caccia in Veneto e nel Nord. Mappa spostamenti (foto dal Gazzettino)
  • Audi gialla in fuga, terrore in Veneto: ha uomini armati
Immagine 1 di 12