Blitz quotidiano
powered by aruba

Auto contro tre bici: muore Meinhard Braun, ad della Om Still

VERONA – Scontro tra un’auto e tre bici a Brentino Belluno, in provincia di Verona. Uno dei ciclisti è morto sul colpo: si chiamava Mein Braun, manager tedesco di 47 anni e da anni residente in Italia. Braun era l’amministratore delegato della Om Still di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia, multinazionale tedesca che produce carrelli elevatori. La tragedia si è consumata martedì mattina, intorno alle 7.30, sulla Strada Provinciale 11, in località Bra.

Il gruppetto di ciclisti è stato travolto in pieno e frontalmente. Stando ai primi riscontri sembra che l’uomo che era alla guida del suv fosse diretto in ospedale per sottoporsi ad alcune cure. Poi un sorpasso azzardato e lo scontro con il terzetto di ciclisti che viaggiava in direzione opposta verso Trento. L’unico che è riuscito ad evitare l’impatto è stato il primo, quello che guidava il gruppo. In mezzo c’era il manager che è stato travolto in pieno: è morto sul colpo. Mentre il terzo è rimasto ferito e ha riportato diverse fratture, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Come riporta Il Resto del Carlino:

Nato a Marburg, in Germania, Mein Braun lascia due figli. Aveva iniziato a lavorare in Om nel 2000, quando, assunto in Linde Group, era stato inviato in Italia con il ruolo di progettista, fino alla nomina nel novembre 2014 di ad per la gestione delle operazioni dello stabilimento di Luzzara. Aveva ricoperto vari ruoli dirigenziali a Luzzara dal 2005, diventando direttore nel 2010. Sotto la sua guida l’Om Still ha ampliato l’area produttiva, diventando un centro di eccellenza anche per ricerca e sviluppo. Poche settimane fa aveva festeggiato ufficialmente la vendita del carrello elevatore numero 250 mila prodotto nello stabilimento di Luzzara.  Sconvolti i dipendenti dell’azienda quando hanno saputo la notizia. Cordoglio è stato espresso pure dal sindaco luzzarese Andrea Costa.