Blitz quotidiano
powered by aruba

Avezzano, la moglie non c’è: lui picchia la zia e devasta un negozio

AVEZZANO (L’AQUILA) – Va a cercare la ex moglie ma non la trova, così picchia sua zia e devasta il loro negozio. E’ accaduto ad Avezzano (L’Aquila). Sotto accusa è finito un uomo di 45 anni di Tagliacozzo, che adesso è accusato di lesioni e danneggiamenti nei confronti della zia della sua ex moglie oltre che di maltrattamenti in famiglia per le precedenti botte alla ex consorte.

La donna, infatti, in passato aveva già denunciato il marito, e quando lui è andato nel negozio lei si trovava in un centro di antiviolenza, inserita in un programma di protezione, come spiega Pietro Guida sul Centro:

Lei fortunatamente non era sul posto perché stava aderendo a un programma di protezione del centro antiviolenza.

L’aggressione è avvenuta giovedì (30 giugno) in un negozio del capoluogo marsicano e, secondo la ricostruzione dei fatti,  i maltrattamenti andavano avanti da molto tempo. Fino alla decisione di denunciare l’accaduto e da parte della donna e di entrare in un programma di protezione.  Il tagliacozzano si è recato nel negozio dove pensava di trovare la moglie ma ha avuto una violenta reazione che ha causato anche il danneggiamento dei locali dell’attività commerciale. E’ stata trovata a terra sanguinante dai soccorritori con un brutto trauma cranico e trasportata al pronto soccorso.


PER SAPERNE DI PIU'