Blitz quotidiano
powered by aruba

Barbera e Nebbiolo con mosto moldavo: 70mila L sequestrati

ASTI – Settantamila litri di vino dop, doc e docg, ma in realtà prodotto con mosto proveniente in prevalenza dalla Moldavia. E’ quanto risulta da un maxi sequestro della Guardia di Finanza nelle province di Asti e Cuneo. Sono due le aziende di Canelli e Santo Stefano Belbo finite nel mirino delle Fiamme Gialle.

I vini “tarocchi”, secondo quanto riporta il quotidiano la Repubblica, venivano spacciati per vini tipici piemontesi come Barbera e Nebbiolo. Per il blitz i finanzieri sono stati affiancati dai funzionari del Dipartimento dell’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e della Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari Nord Ovest dell’ufficio di Asti.

Nel corso dei controlli, sono state riscontrate anche numerose irregolarità sui dati contabili dei registri di cantina, con le qualità di vino e mosto giacenti in magazzino. In un caso, i responsabili sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per “frode nell’esercizio del commercio” e “contraffazione di indicazioni geografiche e denominazioni di origine di prodotti agroalimentari”. La Guardia di Finanza avrebbe constatato ricavi sottratti a tassazione per oltre 1,5 milioni di euro e Iva evasa pari a circa 400 mila euro.