Cronaca Italia

Bardineto, Roberto Viale morto: colpito da cacciatore di cinghiali mentre faceva funghi

caccia-incidente

Bardineto, Roberto Viale morto: colpito da cacciatore di cinghiali mentre faceva funghi

SAVONA – Ha inseguito e sparato ad un cinghiale durante una battuta di caccia nei boschi vicino Bardineto, ma ha colpito un uomo che era a ricerca di funghi. Roberto Viale, 59 anni, è morto davanti agli occhi della compagna e inutili sono stati i soccorsi, forniti anche dal cacciatore Luigi Maule quando si è accorto del tragico incidente. All’arrivo dei sanitari del 118, giunti in elicosoccorso da Alessandria, per Viale non c’era più nulla da fare: era già morto. Maule, 25 anni e consigliere comunale di Bardineto, è stato colto da malore ed è stato ricoverato sotto choc al pronto soccorso di Pietra Ligure.

Luisa Barberis sul quotidiano Il Secolo XIX scrive che l’incidente di caccia è avvenuto nel pomeriggio di domenica 22 ottobre nei boschi dell’Alta Val Bormida, in provincia di Savona, quando Maule inseguendo un cinghiale ha sparato, ma per fatalità ha colpito Viale trapassandogli il petto:

” L’incidente, tra l’altro, è avvenuto sotto agli occhi della compagna del fungaiolo, che dopo aver trascorso diciotto anni al fianco di Viale, lo ha visto cadere a terra e morire in pochi secondi senza riuscire a fare nulla. Lei, nonostante lo choc, ha comunque trovato la forza di urlare a squarciagola richiamando altri componenti della squadra di cinghialisti di Bardineto e Calizzano per un disperato tentativo di soccorso.

Soltanto a quel punto Maule si è reso conto di quanto stava accadendo. È stato il giovane cacciatore il primo a soccorrere l’uomo, prima di sentirsi male a sua volta, ed essere soccorso dalla Croce Verde di Bardineto che lo ha accompagnato al pronto soccorso di Pietra Ligure sotto choc. Per velocizzare i tempi di intervento per lo sfortunato fungaiolo, da Alessandria è arrivato un elicottero, i vigili del fuoco di Finale, i carabinieri, ma all’equipe medica del 118 non è rimasto altro da fare che constatare il decesso dell’uomo. Viale aveva festeggiato il cinquantanovesimo compleanno soltanto martedì scorso”.

La Procura di Savona ha aperto un’inchiesta sull’accaduto e ha disposto il sequestro della carabina del cacciatore, che ora è indagato per omicidio colposo, e ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima.

To Top