Cronaca Italia

Bari, aggredita nel portone di casa: avvocatessa di 31 anni violentata in pieno giorno

Bari, aggredita nel portone di casa: avvocatessa di 31 anni violentata in pieno giorno
Bari, aggredita nel portone di casa: avvocatessa di 31 anni violentata in pieno giorno

Bari, aggredita nel portone di casa: avvocatessa di 31 anni violentata in pieno giorno

BARI – Aggredita, minacciata, rapinata e violentata nel portone di casa. E’ accaduto a Bari, in pieno giorno, dove una avvocatessa di 31 anni è stata brutalmente assalita nell’androne del suo palazzo nel quartiere Picone.

L’uomo, forse approfittando del portone lasciato aperto da qualcuno, si era infilato nella scala poco prima. Al passaggio della donna, appena uscita dal suo appartamento, l’ha immobilizzata e minacciata puntandole un coltello alla gola. Poi le ha preso il portafogli, intascando un magro bottino: dentro c’erano solo 20 euro. E infine ha dato sfogo ai suoi bassi istinti, costringendola a toccarlo nelle parti intime. Fortuna che il rumore improvviso di una porta lo ha fatto desistere, e si è dato alla fuga.

Subito dopo l’avvocatessa si è presentata in Pronto Soccorso al Policlinico, accompagnata dal marito. Qui è stata visitata e ascoltata dai medici e dal personale del posto fisso di polizia. Agli agenti ha fornito una descrizione dettagliata dell’aggressore, vestito di nero e con scarpe rosse. Sono in corso indagini per identificarlo

To Top