Blitz quotidiano
powered by aruba

Bari, agguato fra i turisti del centro: Salvatore Caputo gambizzato

BARI – Agguato fra i turisti a Bari vecchia lunedì pomeriggio: intorno alle 19:30 Salvatore Caputo, incensurato della zona, di 40 anni, è stato colpito alle gambe mentre si trovava all’Arco basso, il vicolo famoso del borgo antico per le donne che lavorano a mano cavatelli e orecchiette da vendere ai turisti.

Anche la madre di Caputo, Nunzia, abita lì. L’uomo si trovava in quella strada in bicicletta proprio per andare a farle visita, informa Silvia Dipinto su Repubblica:

Caputo è ricoverato in codice rosso Policlinico, ma non sarebbe in pericolo di vita. L’agguato è avvenuto proprio all’Arco basso, il vicolo famoso nella città vecchia per le donne che, come da tradizione, lavorano a mano cavatelli e orecchiette da vendere ai turisti. E la sparatoria ha terrorizzato i turisti stranieri, tedeschi e inglesi soprattutto, di passaggio nel borgo antico. Centinaia i visitatori che ogni giorno,  in questo periodo estivo, attraversano le strade fra la basilica e la cattedrale.

Alcuni di loro facevano ritorno al momento della sparatoria nei bed and breakfast che li ospitano. “Siamo sconvolti – continuano a ripetere i residenti – sono anni che non si sparava a Bari vecchia. E per giunta così, in mezzo alla gente”. Al bar di fronte al Castello in pochi parlano. “C’erano i bambini che giocavano tranquillamente con la palla – la rabbia di un nonno – sono scappati terrorizzati”.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'