Cronaca Italia

Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO

  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO2
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO3
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO4
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO2
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO3
  • Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO4
Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat FOTO

Barletta, rapina organizzata su Whatsapp. Incastrati dalla chat (foto Ansa)

BARLETTA – Scambiandosi messaggi via cellulare su Whatsapp attraverso una chat denominata A rapein‘, avevano concordato le modalità di una rapina da compiere in una farmacia a Barletta. Proprio la chat li ha traditi e due ragazzi minorenni, un 17enne residente a Trinitapoli (Bat) e un 15enne residente a Barletta, sono stati arrestati a Barletta dalla polizia e trasferiti all’istituto penale per i minorenni ‘Fornelli’ di Bari.

I due, armati di coltello, avevano preso di mira una farmacia in zona Parco degli Ulivi, rapinando il titolare che, inseguendo i malfattori per un tratto di strada a piedi, ha fornito la loro descrizione al commissariato. Una pattuglia ha fermato poco dopo due giovani che corrispondevano alla descrizione, anche per l’abbigliamento. Il 17enne aveva la somma di 865 euro in contanti nascosta negli slip, nonché il cellulare del 15enne sul quale era aperta la chat usata per concordare, anche con messaggi vocali, le modalità della rapina, dall’abbigliamento al luogo in cui nascondere il coltello.

2x1000 PD

FOTO ANSA:

To Top