Cronaca Italia

Benedetta Podestà morta a Londra. La mamma: “Ciao Bibi salita in cielo troppo presto”

Benedetta Podestà morta a Londra a 19 anni

Benedetta Podestà (Ansa/Facebook)

LONDRA – Il telefono ha squillato a vuoto a lungo, per giorni interi. E per una mamma che vive a migliaia di chilometri di distanza è un brutto presagio. Lo ha capito quasi subito che era successo qualcosa la madre di Benedetta Podestà, 19 anni da compiere a giugno, a Londra da qualche mese per imparare meglio la lingua. La giovane è stata trovata morta nel suo appartamento nella capitale inglese da una amica, contatta dalla donna che disperata non aveva notizie della figlia dal 25 aprile.

Una morte misteriosa per una ragazza piena di vita ed energia e su cui adesso la polizia inglese sta cercando di fare chiarezza. Subito dopo la notizia della tragedia, la mamma è volata a Londra con il suo compagno. Una mamma che aveva deciso di assecondare il sogno della sua ragazza di vivere una esperienza all’estero.

Ma cosa è successo a Benedetta? Al momento l’ipotesi più accreditata è quella di un malore: da un paio di giorni non era andata al pub dove lavorava come cameriera perché non si sentiva bene. Ma qualche amico sul suo profilo Facebook azzarda anche un’altra eventualità: forse potrebbe avere preso qualche sostanza che l’ha stroncata. Sarà l’autopsia a stabilire cosa sia davvero successo.

San raffaele

Chi la conosceva la descrive come una ragazza vivace, solare, curiosa. Amava viaggiare come raccontano le foto del suo profilo social: Londra dove era già stata nel 2012 per una vacanza studio e che le aveva rapito il cuore, e poi la crociera nel Mediterraneo, la Grecia. Sulla sua pagina arrivano i primi commenti di chi la conosceva. Gli amici e i familiari sono distrutti. La mamma l’ha ricordata con questa frase: “Ciao Bibi salita in cielo troppo presto”.  Il papà Claudio dice invece che “sopravvivere ai propri figli è agghiacciante”. La famiglia di Benedetta, ora chiede intanto riserbo e rispetto per la propria privacy e il proprio dolore.

“Non ci credo… assurdo.. riposa in pace”, “Che notizia di m… povera Benedetta”. Il suo amico e collega di lavoro ha pubblicato la foto sul posto di lavoro scattata per la festa di San Patrizio. Benedetta sorride, in mano un boccale di birra scura. Il pubblico ministero Federico Manotti ha aperto un fascicolo per atti relativi in cui è inserita al momento solo la comunicazione dell’ambasciata italiana del decesso e l’avviso ai carabinieri di avvisare la madre.  Se dalle indagini inglesi dovesse emergere qualche dubbio sarà la procura di Roma a occuparsi della vicenda.

Le autorità londinesi fanno sapere intanto che la sua morte è stata etichettata come una “non-suspicious death”, ossia “morte non sospetta”. E’ questo il primo verdetto del coroner britannico sulla base dei primi accertamenti medico-legali. Il responso è stato comunicato in questi termini anche all’autorità italiane. Esclusa dunque al momento ogni ipotesi di giallo o di coinvolgimento di altri nella morte della giovane genovese.

To Top