Blitz quotidiano
powered by aruba

Bambina esce e scompare. Trovata morta nuda in piscina

SAN SALVATORE TELESINO (BENEVENTO) – Una bambina di dieci anni è stata trovata morta annegata, , nella piscina di un ristorante a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. 

Il corpicino di Maria, così si chiamava la piccola, di nazionalità rumena, è stato trovato intorno alla mezzanotte di domenica 19 giugno, come racconta Gianluca Brignola sul quotidiano Il Mattino, dopo che dalle 20 di domenica di lei si erano perse le tracce.

Gli indumenti e le scarpe della bambina sono stati trovati ai bordi della piscina. La piccola si era allontanata dicendo al padre, che è un operaio (la mamma è una badante) che sarebbe andata in chiesa. Per stabilire con precisione le cause del decesso bisognerà attendere i risultati dell’autopsia. Sul Mattino il racconto del ritrovamento del corpo della piccola:

L’urlo di chi dalla finestra di un pub, poco distante  dal ristorante, si è trovato dinanzi all’immagine della tragedia ha lanciato subito l’allarme in paese. Da piazza Nazionale, nel cuore del centro abitato, dove era in corso uno spettacolo di cabaret, tanta gente si è riversata nella vicina piazza Salvatore Pacelli a pochi metri dal luogo dell’accaduto. Sul posto anche il parroco e il sindaco di San Salvatore Telesino. Maria è stata vista allontanarsi dalla chiesa del paese intorno alle 19 e 30 dove ha partecipato alle celebrazioni in onore di Sant’Anselmo. Da lì più nessuna traccia, la preoccupazione dei genitori e le ricerche partite immediatamente, in lungo e in largo, fino al drammatico epilogo. Ad intervenire i carabinieri della compagnia di Cerreto Sannita e della stazione di San Salvatore Telesino. In piena notte l’arrivo del nucleo della scientifica dell’arma e i rilievi del medico legale Monica Fonzo. Unanime il cordoglio di tutto il paese e l’abbraccio ai genitori arrivati sul posto appresa la notizia. Solo le indagini potranno ora chiarire cosa sia effettivamente avvenuto.


PER SAPERNE DI PIU'