Blitz quotidiano
powered by aruba

Berlingo (Brescia): il sindaco Dario Ciapetti muore “infilzato” dal cancello

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

BERLINGO (BRESCIA) – Dario Ciapetti, sindaco di Berlingo (Brescia), è morto a 47 anni. Il sindaco era rimasto gravemente ferito il 16 dicembre per un incidente “domestico”.

Ciapetti era uscito, come ogni mattina, per fare jogging. E, come ogni mattina, aveva lasciato le chiavi di casa su un pilastro all’esterno dell’abitazione. Al suo rientro, è salito per prendere le chiavi. Tutto come al solito.

Solo che, rispetto al solito, questa volta c’era la neve. Ciapetti è scivolato ed è andato a “infilzarsi” contro l’inferriata in ferro battuto del cancello. Un colpo secco e violento, che gli ha provocato la lacerazione di un’arteria sotto l’ascella.

Ciapetti è stato trasportato all’ospedale di Chiari, dove è stato operato. Ma dopo 24 ore è morto. Le sue condizioni si sono aggravate anche perché il corpo è rimasto sulla neve per oltre un’ora, e l’ipotermia ha reso ancora più grave l’emorragia.


PER SAPERNE DI PIU'

2 commenti a “Berlingo (Brescia): il sindaco Dario Ciapetti muore “infilzato” dal cancello”