Blitz quotidiano
powered by aruba

Bimba 2 mesi morta in culla: vaccinata, Asl cambia lotto

TORINO – Una bimba di 2 mesi è stata trovata priva di vita nella sua culla dai genitori, una coppia di rifugiati di origine nigeriana che sono ospiti di una comunità a Lemie, vicino Torino. La piccola è morta per cause naturali e il caso potrebbe essere di Sids, la sindrome di morte improvvisa del lattante che solo in Italia uccide circa 300 neonati ogni anno.

La bambina 24 ore prima era stata sottoposta a vaccinazione esavalente, senza accusare alcun tipo di malessere. La Procura di Ivrea ha disposto l’autopsia sul corpo della bambina e la Asl To4, in via precauzionale, ha deciso di cambiare i lotti del vaccino utilizzato per la bimba.

Il Messaggero scrive che la bimba era nata prima del tempo, così come prematura è stata la sua scomparsa, ha commentato il direttore generale dell’Asl Lorenzo Ardissone:

“«Siamo particolarmente colpiti dal dramma che ha interessato la famiglia della piccola, anche perché di fronte alla morte improvvisa di un bimbo non si può che rimanere attoniti e profondamente addolorati. Siamo comunque in collegamento diretto con la Procura della Repubblica e stiamo predisponendo la documentazione clinica utile a chiarire quanto accaduto».

 

Nonostante la morte non sembra essere collegata alla vaccinazione eseguita il giorno precedente, l’Asl in via precauzionale ha deciso di sostituire il lotto da cui la piccola è stata vaccinata e proseguire con le vaccinazioni con un altra fornitura, ha spiegato il direttore sanitario Giovanni Lavalle:

“«Le vaccinazioni – ha dichiarato il direttore sanitario Giovanni Lavalle – non subiscono alcuna sospensione e sono effettuate secondo i calendari programmati»”.


PER SAPERNE DI PIU'