Blitz quotidiano
powered by aruba

Bimba fa il bagno a Fano, esce dall’acqua con bomba a mano FOTO

FANO – Si è tuffata in mare, ha fatto il suo bagno e poi è tornata a riva con in mano… una bomba. Succede a Fano e la protagonista della vicenda è una bimba di Perugia che era in vacanza con la sua famiglia. La bomba a mano, un residuato della seconda guerra mondiale, era ancora perfettamente funzionante ed è stata consegnata al bagnino. Seguiranno ricerche per capire se si tratta di un singolo reperto o sul fondale del mare c’è altro. Racconta Il Messaggero:

Una bomba, all’apparenza perfettamente funzionante, del tipo ad ananas, è stata ritrovata da una bambina nel fondale marino a pochi metri dalla riva, davanti alla spiaggia libera di Sassonia 3 a Fano.

La ragazzina è una turista proveniente da Perugia che trascorre le sue vacanze a Fano insieme ai suoi genitori. Nel pomeriggio la sorprendente scoperta: una bomba a mano che se, attivata, poteva esplodere con effetti micidiali. La bambina, di nome Gaia, l’ha consegnata al bagnino ed è stato Enzo Maggi, presidente della associazione Mare Dentro che gestisce quest’anno per conto del Comune la vigilanza nelle spiagge libere, ad avvertire il Commissariato di Fano e gli uomini della capitaneria di Porto.

 


TAG: ,