Blitz quotidiano
powered by aruba

Bimba intrappolata in auto: nonno scende, scatta la chiusura

CORNEDO VICENTINO (VICENZA) – Bimba sul seggiolino dell’auto, il nonno scende, lascia le chiavi dentro e scatta la chiusura automatica: piccola intrappolata nella macchina. 

Momenti di vera e propria paura per una famiglia di Cornedo Vicentino, in provincia di Vicenza, venerdì 8 aprile, come racconta Vittorino Bernardi sul Gazzettino. 

 

Un pensionato del paese era appena rientrato a casa in auto con la nipotina di due anni, seduta sul seggiolino nel sedile posteriore della macchina, una Renault Scenic.

Una volta arrivato a casa il nonno, come ha sempre fatto, è sceso dall’auto, dal sedile anteriore, ha chiuso la portiera e ha fatto per andare ad aprire quella del lato passeggero, ma questa non si è aperta: era rimasta bloccata a causa di una chiusura sbagliata del sistema centralizzato. Solo che l’uomo aveva lasciato le chiavi dell’auto ancora inserite, e così non sapeva come liberare la piccola, intrappolata nella macchina.

Per liberare la piccola sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Arzignano, che hanno estratto la piccola e l’hanno consegnata al nonno ancora addormentata.

Sul GAzzettino Bernardi racconta:

Minuti di forte apprensione sono stati vissuti venerdì 8 aprile in un’abitazione di Cornedo: una bambina di soli due anni è rimasta chiusa all’interno dell’auto del nonno, parcheggiata nel garage di casa. La piccola si era addormentata all’interno di una Renault Scenic, per liberarla sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Arzignano.

A chiamare il 115 è stato il proprietario dell’auto, nonno della bimba. L’anziano ha raccontato ai pompieri di essere appena rientrato in casa con l’auto e di essere sceso per andare dal lato opposto a estrarre dal seggiolone la nipotina, come fatto altre volte. Una volta chiusa la portiera dal lato guidatore è scattata in maniera anomala la chiusura centralizzata dell’auto, la chiave era rimasta inserita nel quadro di accensione. I vigili del fuoco hanno aperto in pochi minuti la serratura della Renault Scenic, hanno estratto la bimba e l’hanno consegnata, ancora addormentata, al nonno.