Blitz quotidiano
powered by aruba

Bimba muore tre giorni dopo il parto. Famiglia denuncia

TREVISO – Era corsa all’ospedale con forti dolori addominali. Una mamma al termine della gravidanza temeva per la vita della bimba che portava in grembo. Ma in ospedale, dopo i dovuti accertamenti, le hanno detto che era tutto apposto. Normali contrazioni e l’hanno rimandata a casa. L’indomani mattina la donna torna in ospedale per dare alla luce la sua bambina, ma il parto è difficile e la piccola nasce in sofferenza. Tre giorni dopo muore. 

La tragedia si è consumata tra il reparto di Ostetricia di Oderzo e la Patologia Neonatale dell’ospedale Ca’ Foncello a Treviso. 

A raccontare le 12 ore di calvario vissute dalla mamma di origini bellunesi, ma residente a Treviso, è il quotidiano Il Gazzettino:

Entra in ospedale con forti dolori addominali, è in gravidanza e ha paura che qualcosa non vada per il verso giusto. Ma in reparto la tranquillizzano: tutto nella norma. E la rimandano a casa. La futura mamma si ripresenta la mattina seguente, il parto è difficile, la bimba nasce in sofferenza e dopo due giorni muore. La tragedia si è consumata la settimana scorsa tra il reparto Ostetricia di Oderzo e la Patologia Neonatale del Ca’ Foncello di Treviso.

La neonata ha resistito intubata due giorni e poi il terzo giorno è spirata. Ora la magistratura ha chiesto le cartelle cliniche all’Usl – che le ha già raccolte e consegnate – e dovrà fare luce su quanto effettivamente accaduto. L’autopsia sul corpo della bimba verrà eseguita probabilmente in settimana (giovedì sarà assegnato l’incarico).


TAG: