Cronaca Italia

Blue Whale, annuncia su Facebook il suicidio. Arrivano i carabinieri. Ma era uno scherzo

Blue Whale, annuncia su Facebook il suicidio. Arrivano i carabinieri. Ma era uno scherzo

Blue Whale, annuncia su Facebook il suicidio. Arrivano i carabinieri. Ma era uno scherzo

AVELLINO – Annuncia sui social network di esser pronto al suicidio dopo aver completato tutte le 50 tappe del Blue Whale, il “gioco” di origine russa che comporta sfide sempre più pericolose fino al suicidio. Ma quel post fa scattare le indagini e i carabinieri piombano in casa sua, scoprendo che era si trattava di uno scherzo. E’ accaduto a Serino, in provincia di Avellino.

Il ragazzo sui social aveva scritto che l’unico ostacolo all’atto al suicidio era la scarsa copertura del cellulare che gli impediva di ricevere le ultime “fatali” indicazioni dal tutor: il post ha subito fatto scattare le indagini dei carabinieri, che alla fine sono riusciti a rintracciare il falso aspirante suicida nella sua abitazione.

Subito dopo il giovane è stato denunciato per procurato allarme: dagli accertamenti è emerso che aveva pubblicato il post unicamente per scherzo, senza immaginare che potesse causare un tale allarme. I militari, in una nota, invitano i cittadini a segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine situazioni analoghe.

Il fenomeno Blue Whale si sta facendo sentire anche in Italia, dopo i casi di alcuni giovanissimi suicidi in Russia e America Latina. In particolare negli ultimi giorni due casi a Pescara hanno alzato l’allerta. Per fortuna in entrambi i casi i giovani non sono riusciti ad uccidersi.

 

To Top