Cronaca Italia

Bollette, non le paghi mai? Ora arrivano i cacciatori

Bollette, non le paghi mai? Ora arrivano i cacciatori

Bollette, non le paghi mai? Ora arrivano i cacciatori

ROMA – Bollette, non le paghi mai? Ora arrivano i cacciatori. Tra famiglie e piccole imprese ci sono 375mila mila debitori in Italia che non pagano le fatture per luce e gas. Così le utility, da Eni a Enel, da Edison a Sorgenia, hanno deciso di cedere questi crediti, deteriorati perché difficilmente esigibili in tempi umani, a società specializzate che comprano le bollette a un prezzo tra il 2% e il 10% rispetto al valore originario.

Spuntato il prezzo del costo iniziale di ingresso al diritto alla riscossione, queste società di cacciatori si dividono una torta considerevole in termini di importi non pagati: 259 milioni di euro. Davis & Morgan, società leader del settore, si occuperà dei crediti ex Eni ed ha già provveduto a inviare una raccomandata ai morosi per elaborare un piano di rientro.

Ma a quanto si compra una bolletta non pagata? Il costo va dal 2% fino al 10% del valore nominale. Se il pacchetto di scaduti è nutrito — come nel caso dell’Eni — Davis & Morgan procederà a una cartolarizzazione dei crediti. In pratica la società, che ha la licenza bancaria, costituirà un veicolo (special purpose vehicle) che emette obbligazioni senior e junior (hanno diritti diversi) che vengono poi sottoscritte in parte da D&M e per il resto da fondi inglesi e svizzeri che negli anni si sono specializzati in questo ambito. Ovviamente i rischi sono elevati nel recupero delle bollette non onorate che però sono diventate ormai una vera e propria asset class. Ma ovviamente anche i rendimenti sono interessanti: possono aggirarsi dal 10 al 13% a seconda della durata del finanziamento e delle diverse classi di obbligazionisti. (Corriere della Sera)

To Top