Blitz quotidiano
powered by aruba

Bologna, bambino di 8 anni si ferisce e muore dissanguato in casa FOTO

BOLOGNA – Drammatico incidente domestico a Bologna. Un bimbo di 8 anni è morto dissanguato in casa dopo essersi ferito alla gamba destra urtando per sbaglio il vetro di una portafinestra che si era rotta.

L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì 5 agosto in un appartamento al terzo piano di un condominio di edilizia popolare in via Benini, zona San Donato. Il bambino, Alessandro, nato a Bologna da madre capoverdiana e padre sudanese, a quanto pare era in casa solo, mentre la madre e la sorella di 24 anni erano uscite a fare la spesa.

Forse voleva aiutare il nipotino di 3 anni che era rimasto chiuso nel terrazzino. Per cercare di liberarlo avrebbe dato un calcio alla finestra, ma il vetro si è rotto e gli ha reciso l’arteria della gamba destra, causando l’emorragia che lo ha ucciso.

Le due donne erano andate in un supermercato vicino. Con lui c’era il nipotino di 3 anni, figlio della sorella. Dai primi accertamenti si sarebbe trattato senza dubbio di una disgrazia: il vetro che si è rotto gli avrebbe reciso una arteria, causando l’emorragia. A scoprire quello che era successo è stata la mamma, al rientro a casa. E’ stata colta da malore e accompagnata in ospedale.

I genitori di Alessandro sono in Italia dai primi anni Novanta: il padre lavora a Roma, la madre fa le pulizie all’ospedale S.Orsola di Bologna. La madre verrà indagata per omicidio colposo, la zia (cioè la mamma del nipotino) per abbandono di minore.

IL PRECEDENTE – Lo scorso 28 giugno a Guardia Piemontese, in provincia di Cosenza, si era verificato un caso analogo. Un bambino di 8 anni era finito contro una vetrata mentre stava giocando a pallone, una scheggia di vetro gli aveva reciso l’arteria femorale e il piccolo era morto in ospedale (foto Ansa).

Immagine 1 di 11
  • Bologna, bambino di 8 anni si ferisce e muore dissanguato in casa 1
Immagine 1 di 11