Blitz quotidiano
powered by aruba

Bologna. Litiga con fidanzata e si getta da finestra: morto

BOLOGNA – Si è gettato dalla finestra del suo appartamento dopo aver litigato con la fidanzata. La polizia indaga per suicidio sulla morte del ragazzo di 24 anni di origini brasiliane trovato morto in via Silvagni, ai piedi dell’appartamento in cui abitava con la fidanzata, una studentessa di 21 anni.

Il Corriere della Sera nell’edizione di Bologna scrive che il pubblico ministero Luca Tampieri ha disposto l’autopsia sul corpo del giovane, che lavorava come cuoco e divideva la casa con la fidanzata con cui aveva appena litigato. Nonostante le indagini degli inquirenti vanno avanti, la morte del ragazzo potrebbe essere comunque archiviata come un caso di suicidio:

“La vittima è un 24enne di origine brasiliana che lavorava a Bologna come cuoco. I primi accertamenti confermano l’ipotesi di un suicidio: intorno alle 4, il giovane si sarebbe lanciato da un terrazzino dell’appartamento al quarto piano dove abitava con la fidanzata, studentessa di 21 anni. È finito in un cortile interno, alle spalle della strada, ed è morto sul colpo. A quanto si apprende, fra i due le discussioni erano abbastanza frequenti. Nell’appartamento sono intervenuti, per le indagini, la squadra Mobile la polizia Scientifica”.


PER SAPERNE DI PIU'