Cronaca Italia

Bolzano. Südtiroler Volkspartei contro gli italiani alle materne tedesche: “Ora un filtro”

Bolzano. Südtiroler Volkspartei contro gli italiani alle materne tedesche: "Ora un filtro"

Bolzano. Südtiroler Volkspartei contro gli italiani alle materne tedesche: “Ora un filtro”

ROMA – Bolzano. Südtiroler Volkspartei contro gli italiani alle materne tedesche: “Ora un filtro”. Un pacchetto di provvedimenti della giunta provinciale di Bolzano a guida Svp (Südtiroler Volkspartei) rischia di esacerbare i rapporti tra italiani e italiani di lingua tedesca in Alto Adige. Proprio la lingua è il casus belli. Troppi italiani iscrivono i propri figli alle materne in lingua tedesca, per favorire il bilinguismo dei loro figli.

Il Svp ha proposto allora – lo porta oggi in giunta, ma se ne discute da anni – un filtro alle iscrizioni degli italiani, cioè una iscrizione centralizzata solo per loro, in modo da non ingolfare le materne tedesche.

“Le famiglie sudtirolesi protestano. A Bolzano, Laives e Merano siamo arrivati a casi limite di classi con il 70 per cento di bambini non di madrelingua. Dobbiamo garantire un insegnamento in tedesco”, spiega l’Obmann Philipp Achammer (per i non sudtirolesi il presidente della Svp).

Quindi, secondo il disegno, dal 2018-2019 le iscrizioni alle materne degli italiani che non siano assistiti da un accompagnamento in lingua tedesca autonomo, saranno gestite secondo una procedura diversa: non saranno loro a scegliere la scuola preferita. Libertà di scegliere l’istruzione che si desidera contro tutela delle minoranze, gli interessi in conflitto. Secondo i Verdi, Secondi i Verdi, “il modello della scuola separata ha fallito. La Provincia ascolti le famiglie”.

 

To Top