Cronaca Italia

Bolzano, telecamere di sorveglianza nei taxi e misure anti homeless

Bolzano, telecamere di sorveglianza nei taxi e misure anti homeless

Bolzano, telecamere di sorveglianza nei taxi e misure anti homeless

BOLZANO – Il Comune di Bolzano rivede le norme sui taxi. Dopo la presunta aggressione di un tassista nei confronti di un cliente, avvenuta otto mesi fa, entro la fine dell’anno a bordo delle vetture pubbliche dovranno essere istallate delle videocamere di sorveglianza.

Le telecamere saranno utili a proteggere la sicurezza di conducenti e clienti, come annunciato dal sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi, nel corso della settimanale conferenza stampa, spiega suedtirolnews.com In base al nuovo regolamento, i passeggeri dovranno essere informati della presenza della telecamera a bordo del veicolo e “la privacy sarà comunque rispettata”, ha sottolineato il primo cittadino di Bolzano.

Per quanto riguarda gli homeless, Caramaschi ha detto che la polizia continua a controllare sotto i ponti che, solitamente, i senzatetto utilizzano come rifugi. Il comune di Bolzano, recentemente ha istallato dei blocchi di cemento per impedire che vengano realizzate delle abitazioni illegali, sotto i pilastri dell’autostrada. Nei giorni scorsi, sono stati controllati 80 senza fissa dimora e solo in cinque casi si trattava di rifugiati.

Caramaschi, criticato da alcuni per l’iniziativa dei blocchi di cemento, ha difeso la misura di sicurezza e sottolineato che alcune persone avrebbero paura ad essere identificate. Non ultimo, si tratta anche di una questione d’igiene. I richiedenti asilo, le cui domande sono oggetto d’esame, desiderano un riparo dal freddo ma per Caramaschi deve essere tutelata la legalità.

To Top