Blitz quotidiano
powered by aruba

Bomba H in Italia, ecco dove saranno collocate

Verranno rimpiazzate le settanta bombe atomiche di Aviano e Ghed. A riportare la notizia è il settimanale L'Espresso.

ROMA – Gli Stati Uniti hanno deciso di imbarcarsi in un programma di ammodernamento delle armi nucleari, che si stima costerà mille miliardi di dollari nei prossimi trenta anni. Il programma riguarderà anche l’Italia: verranno rimpiazzate le settanta bombe atomiche di Aviano e Ghed.

A riportare la notizia è il settimanale L’Espresso. E’ praticamente certo infatti che la B61-12 (la bomba all’idrogeno) arriverà anche in Italia, per sostituire i vecchi ordigni nucleari americani che si trovano nelle basi di Aviano e Ghedi e per andare in dotazione agli F-35, che il nostro Paese ha deciso di acquistare tra mille polemiche.

“Dichiarazioni ufficiali [sull’Italia, ndr] non ce ne sono, ma il piano è di mandare le B61-12 negli stessi posti in cui oggi sono schierate le vecchie B61», spiega al settimanale Hans Kristensen della “Federation of American Scientists” di Washington, autorità in materia di armi nucleari Usa in Europa e autore di una rigorosa analisi sulla nuova B61-12. La nuova arma è precisa e devastante. Può penetrare completamente nel suolo per distruggere i tunnel e le costruzioni sotterranee più resistenti. La nuova B61-12, spiega Kristensen, avrà la stessa testata della vecchia B61-4: una testata termonucleare con una potenza massima di 50 kiloton”.

A rivelare che gli Usa hanno testato una “finta” copia della nuova bomba all’idrogeno (o bomba H) B61-12 è stato una settimana fa il New York Times. La nuova bomba costerà, come detto, la folle cifra di circa mille miliardi di dollari nei prossimi trenta anni, innescherà una nuova corsa agli armamenti e rischia di sdoganare, per la prima volta dopo Hiroshima e Nagasaki, l’uso delle armi nucleari in combattimento.

L’Italia, da parte sua diventerà, in questo modo, la nazione che schiera il maggior numero di ordigni nucleari Usa presenti sul suolo europeo: settanta bombe del tipo B61-3 e B61-4 su un totale di centottanta armi nucleari.


PER SAPERNE DI PIU'