Blitz quotidiano
powered by aruba

Brescia, falso allarme bomba: nello zaino un respiratore

BRESCIA – Tanta paura e mistero a Brescia per un allarme bomba, poi rientrato, davanti al comando della Guardia di Finanza. Uno zaino è stato abbandonato su una panchina ed è stata fatta evacuare l’intera sede delle fiamme gialle. Ma all’interno c’era solo un respiratore.

Sul posto sono accorsi polizia, vigili del fuoco, ambulanze e gli artificieri per far brillare la borsa sospetta. Soltanto dopo, con le dovute precauzioni, si è scoperto che conteneva un innocuo respiratore.

A far scattare il protocollo di sicurezza sono state le immagini immortalate dalle telecamere di videosorveglianza della zona. Nel video si vedeva infatti una persona sedersi sulla panchina e rimanere lì una quarantina di secondi prima di alzarsi lasciando lo zaino. A quel punto è scattato l’allarme che per più di un’ora ha tenuto in apprensione la città.

Già a dicembre scorso, nella città si era verificato un allarme simile: anche in quel caso era una borsa dimenticata da un passante. Al termine delle operazioni la strada è stata riaperta al traffico e il comando della Gdf è tornato agibile.