Cronaca Italia

Bruciò il tricolore alla manifestazione della Liga Veneta: 2 mesi ai domiciliari

Bruciò il tricolore alla manifestazione della Liga Veneta: 2 mesi ai domiciliari

Bruciò il tricolore alla manifestazione della Liga Veneta: 2 mesi ai domiciliari

CHIESINA UZZANESE (PISTOIA) – Bruciò (in parte) la bandiera italiana con un accendino: condannato a due mesi di arresti domiciliari. E’ la sentenza inflitta ad un uomo di 65 anni di Chiesina Uzzanese (in provincia di Pistoia) già noto alle forze dell’ordine.

Nel corso della Festa nazionale dei popoli italiani, organizzata dalla Liga Veneta nell’ottobre del 2012 a Venezia, l’uomo bruciò parzialmente un tricolore. Per questo motivo è stato condannato ai domiciliari con l’accusa di vilipendio della bandiera italiana.

E gli è anche andata bene, perché come spiega il sito La legge per tutti, 

Chiunque vilipende la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la reclusione da uno a tre anni. Agli effetti della legge penale, per “bandiera nazionale” s’intende la bandiera ufficiale dello Stato e ogni altra bandiera portante i colori nazionali.

Le disposizioni di questo articolo si applicano anche a chi vilipende i colori nazionali raffigurati su cosa diversa da una bandiera.

 

To Top