Blitz quotidiano
powered by aruba

Budelli isola dei ragazzi? Studenti organizzano colletta

Budelli isola degli studenti. Un sogno? Forse, ma qualcuno ci sta provando. Sono i giovanissimi alunni della scuola media di Mosso, provincia di Biella

BIELLA – Budelli isola degli studenti, comprata dai ragazzi. Un sogno? Forse, ma qualcuno ci sta provando. Sono i giovanissimi alunni della scuola media di Mosso, provincia di Biella, che hanno dato inizio ad una colletta per raccogliere i 3 milioni di euro necessari per comprare l’isola sarda ancora senza padrone.

Un imprenditore neozelandese si è infatti ritirato: aveva pensato a un progetto scientifico per “l’isola rosa” salvo poi prevedere pontili per yacht e ampliamenti vari. Fatto sta che non se ne è fatto più nulla e ora ci vorrebbero pensare gli studenti, come racconta La Stampa:

Resort, pontili e yacht non fanno parte di questo sogno. Nell’isola dei ragazzi non ci sarebbe mai spazio per il cemento. E neanche per i muretti che di solito delimitano la proprietà privata. «Sarebbe davvero bello se Budelli diventasse l’isola dei giovani. Pubblica, cioè patrimonio di tutti. Se i soldi non li ha lo Stato, allora li mettiamo noi. Con la nostra idea contageremo tutti gli studenti d’Italia». I ragazzi della II B della scuola media di Mosso hanno persino calcolato quanti soldi sarebbero necessari per far diventare «l’isola rosa» della Sardegna il rifugio dei giovani: 50 centesimi per ogni studente. L’idea nata nel piccolo paese della provincia di Biella farà presto il giro d’Italia. Per ora viaggia su un conto corrente postale con la causale che ha incuriosito il cassiere: «Contributo per l’acquisto dell’isola di Budelli».