Blitz quotidiano
powered by aruba

Bullismo a scuola: ragazzina costretta a bere acqua del wc

JESI –  Una ragazzina è stata costretta a bere dell’acqua raccolta dal gabinetto. E’ accaduto alle scuole medie Lorenzini di Jesi nelle Marche, in provincia di Ancona. Come scrive Il Messaggero,   la ragazzina di 11 anni

“ha raccontato tutto ai genitori che prima l’hanno accompagnata all’ospedale per una visita, poi hanno presentato denuncia alla Polizia”.

Ecco come sono andati i fatti:

“Venerdì mattina alcuni coetanei avrebbero offerto un bicchere d’acqua alla ragazzina, senza dirle la provenienza. Appena la ragazzina ha bevuto, i compagni sono scoppiati a ridere e le hanno detto che si trattava di liquido attinto al wc della scuola. Lei non ha avuto malori ma i genitori l’hanno accompagnata ugualmente al Pronto soccorso, per poi andare dalla Polizia. Ieri il caso è stato discusso dal Consiglio di classe che, in settimana, valuterà eventuali provvedimenti disciplinari per i bulli”.