Blitz quotidiano
powered by aruba

Bullismo a scuola: tredicenne spacca il naso a coetaneo

UDINE – Bullismo in una scuola media di un paese alle porte di Udine: un ragazzino di 13 anni ha picchiato il suo vicino di banco spaccandogli il naso durante la pausa pranzo in mensa. Il ragazzino colpito è corso dall’insegnante in lacrime, tenendosi le mani sulla testa. Poi è stato medicato dagli infermieri della scuola.

Ancora non è chiaro che cosa abbia provocato quella reazione violenza, sempre ammesso che un motivo ci sia. Ma il fatto che il ragazzino non sia italiano potrebbe aver influito. La vicenda è raccontata da Paola Treppo sul Gazzettino:

Brutto episodio di bullismo in una scuola media di un paese alle porte di Udine dove un ragazzino di 13 anni è stato colpito con violenza al volto da un compagno di banco, mentre i due, insieme agli altri alunni, si trovavano nel locale mensa per la pausa del pranzo tra le lezioni mattutine e quelle pomeridiane. La vittima è corsa dall’insegnante tenendosi le mani sulla testa, piangendo.

Non sono chiari i motivi che hanno portato al violento gesto che ha portato a una verifica all’interno della scuola, polo educativo che conta numerosi iscritti. Il ragazzino è stato medicato dal personale sanitario. Ha riportato una seria lesione al naso. La vicenda è di qualche giorno fa ed è emersa solo di recente, al rientro in classe del ragazzino, forse preso di mira perché non è di nazionalità italiana.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'