Cronaca Italia

Burolo, studentessa si sgozza al supermercato davanti ai genitori e i clienti

Burolo, studentessa si sgozza e uccide al supermercato di Burolo tra i clienti

TORINO – Ha afferrato il coperchio tagliente di una scatoletta di tonno e si è s******a davanti agli occhi inorriditi di centinaia di persone. Una studentessa di 25 anni si è tolta la vita tagliandosi la gola in un supermercato di Burolo, vicino Torino, poco dopo le 10 del mattino del 4 febbraio. Un gesto estremo e disperato avvenuto davanti ai suoi familiari, ai dipendenti del centro commerciale Carrefour e agli altri clienti. Sembra che la ragazza fosse in cura per una grave depressione.

La tragedia è avvenuta la mattina del 4 febbraio nel supermercato Carrefour di Burolo. La giovane studentessa, originaria di Bollengo, era in fila alla cassa insieme alla madre quando all’improvviso ha afferrato una lattina di tonno che era tra gli articoli nel suo carrello, l’ha aperta e ha utilizzato il coperchio affilato per tagliarsi la gola. Due medici che si trovavano all’interno del supermercato hanno immediatamente prestato soccorso alla ragazza che, nel giro di pochi minuti, è morta.

Tutto è avvenuto rapidamente, tra lo sgomento e le grida dei presenti che hanno visto il sangue sgorgare dalla gola della studentessa.  Il corpo della studentessa è stato portato alla medicina legale di Strambino a disposizione della Procura di Ivrea. Il centro commerciale è rimasto aperto. All’interno, con dei teli neri, i carabinieri hanno transennato l’area delle casse dove è avvenuto l’episodio.

To Top