Cronaca Italia

Busnago, muore schiacciata dal suv sulla rampa del box

Busnago, muore schiacciata dal suv sulla rampa del box

Busnago, muore schiacciata dal suv sulla rampa del box

BUSNAGO (MONZA E BRIANZA) – Madre di famiglia muore schiacciata dal proprio suv sulla rampa del garage di casa. Il tragico incidente è avvenuto a Busnago, paese della provincia di Monza e Brianza.

Intorno alle 12:30 di giovedì 12 maggio la donna, Romanella, 53 anni e madre di quattro figli, è scesa nel box della sua villetta per prendere l’auto. Una volta uscita con il suv in marcia indietro ha lasciato la vettura sulla ripida rampa del box con il freno a mano tirato ed è andata a chiudere la claire del box. In quei secondi, però, l’auto ha iniziato a scivolare pericolosamente. La donna forse si è accorta e ha cercato di liberare la strada, ma non ce l’ha fatta. E’ morta sul colpo, schiacciata dal suv.

2x1000 PD

A scoprire l’accaduto è stato il marito della donna, uscito di casa dopo aver sentito il motore sempre acceso della macchina. Sceso nel box ha scoperto quel che era avvenuto. Ha subito chiamato l’ambulanza e i vigili del fuoco. Ma i sanitari non hanno potuto far altro che constatare che non c’era più nulla da fare.

La vicenda è riportata da Antonio Caccamo sul Giorno: 

I contorni di questo indicibile dramma sono da definire. La donna è scesa nel box a prendere l’auto. E’ uscita in marcia indietro e ha lasciato il suv sulla ripida rampa di accesso al garage. Poi è scesa per chiudere il box lasciando la portiera lato guidatore aperta. Mentre tirava giù la porta qualcosa deve essere andato storto. Forse il freno a mano azionato non completamente, forse un guasto: fatto sta che la macchina si è messa in movimento su quella discesa, travolgendo la donna e schiacciandola contro il muro. Da un a prima ricostruzione è probabile che quando ha visto il suv andare verso di lei come un mostro gigantesco si è messa a correre per cercare di risalire nell’abitacolo e fermarlo. E a quel punto che portiera deve averla colpita.

Sulla morte della donna è stata aperta un’inchiesta.

 

To Top